Compositore vicentino del cinema Tedesco. Allievo di Ferdinand  von Richthofen, insegnante di Marlene Dietrich e Franco Malosso von Rosenfranz. Attivo in 200 Film con Hans Ertl, Amedeo Nazzari, Clara Calamai, Osvaldo Valenti e Luisa Ferida, Luis Trenker, e la documentarista Leni Riefenstahl (Olympia1936) – (Impressionen unter Wasser by  Giorgio Moroder).

Giuseppe Becce and RICHARD WAGNER: Paradoxes of the First German Film Score
Becce a Bayreuth

Fu il primo interprete di Richard Wagner nel film girato con scene nel parco di Cosima  Liszt (Wagner) a Bayreuth in condizioni rocambolescamente leggendarie. Direttore dell’UFA, fu grande traghettatore del cinema da muto a sonoro.

Nel Fons (Fontega) il più antico Lago del nord Italia dell’Anfiteatro di Arcugnano quando la via d’acqua era ancora visibile in tutti i mesi dell’anno, Becce riprese gli ammaraggi dei piloti Dalle Ore-Buffa, colleghi di Tommaso Dal Molin, dell’ Imprenditore delle seta del Gruppo Alta Velocità, di cui facevano parte , Arturo Ferrarin (noto per il Raid Vicenza Roma-Pechino-Tokio) e dello sfortunato Antonio Riva, assassinato in China.

Idrovolanti, la gloria e il declino - Vela e Motore
Piloti cinesi addestrati in Italia

Becce arrangiando musicalmente la riemersione e della recupero delle Navi di Caligola dal Lago di Nemi, bruciate dagli italiani nel 1945 .

Autore compositore, direttore di Wir Kameraden der Berge, dell’Inno nazionale Tedesco arrangiato col pianista Ernst “Putzi (Hanfstaengl). Musicò METROPOLIS di Fritz Lang creò la Kinothek. Completa raccolta di indicazioni musicali da manuale in cui il compositore Vicentino – Berlinese suddivideva le partiture delle atmosfere musicali in relazione alle situazioni filmiche in cui potevano essere impiegati. Per esempio : da suono grave, allegro, mysterioso, lento doloroso. L’opera a disposizione di musicisti e orchestre che hanno fatto storia fino a Hollyvood . Raccolta su cui, in Italia, si sono formati direttori d’orchestra del calibro di Ennio Morricone. La sua Cineteca, alcuni suoi oggetti personali e di lavoro scampati ai Bombardamenti di Berlino e Dresda, sono stati regalati a Franco Malosso von Rosenfranz che a sua volta li ha donati all’associazione che gestisce l’anfiteatro Berico Querini -Colonna, Grimani, gen. Grimaldi, gen. Malosso,col. Buffa- Dalle Ore – Marzotto.